IPOTONIC ADHOC PLUS

L'equilibrio idro-salino è essenziale per garantire le funzioni di tutti gli organi e per mantenere uno stato di salute ottimale. L'acqua, infatti, costituisce il mezzo in cui si svolgono le reazioni biochimiche e mantiene un adeguato volume sanguigno; la concentrazione degli elettroliti è critica per il movimento di fluidi e molecole attraverso le cellule e i compartimenti extracellulari e per il mantenimento del potenziale elettrochimico delle membrane cellulari.

L'esercizio fisico, provocando sudorazione più o meno intensa, causa uno sbilanciamento dell'equilibrio idro-salino che deve essere corretto, al fine di non incorrere in un decremento della performance. Sodio e cloro sono gli elettroliti maggiormente rappresentati nel sudore, mentre potassio, calcio e magnesio sono presenti in minori quantità.

La performance fisica durante l'esercizio inizia a diminuire già dopo una perdita di acqua ed elettroliti intorno all'1% della perdita di peso corporeo, ma in generale la sensazione di sete non viene percepita fino a che non si raggiunge un deficit di acqua corrispondente al 2% della perdita di peso corporeo (Sawka, 2000).

L'assunzione di bevande per l'integrazione idrica ed elettrolitica deve pertanto essere considerata una procedura regolare per chi pratica attività fisica, in modo da influenzare positivamente la performance degli esercizi e ridurre il rischio associato alla deidratazione e alla conseguente ipertermia.

La reidratazione deve essere eseguita prima, durante e dopo l'esercizio fisico per preparare l'organismo alla successiva deprivazione, non compromettere la performance nel corso dell'attività e garantire un pronto recupero. Durante l'attività è necessario bere a intervalli regolari, per evitare un consumo di acqua e sali superiore alla massima quota che possa essere tollerata o che possa indurre una perdita della potenza (Carlton, 2015).

L'integrazione di sodio durante l'attività fisica è particolarmente importante e deve ricadere nel range 0.5–0.7 g/L Na+ (ACSM, 2007), in quanto il sodio consente di trattenere più acqua nei tessuti, contribuendo alla loro idratazione, ed evita l'iponatriemia, un evento che può compromettere l'attività fisica.


L'aggiunta di una quantità adeguata di carboidrati contribuisce a rifornire l'organismo di energia
e a ritardare e diminuire la sensazione di affaticamento, senza influire sull'utilizzo della componente acquosa da parte dei tessuti. La quota di carboidrati da inserire nelle bevande per la supplementazione idro-salina va dal 4 all'8% (Coyle, 2004; Convertino, 1996) e la tipologia di carboidrati più indicata è rappresentata da una combinazione equilibrata di glucosio, fruttosio e maltodestrine (carboidrati complessi idrosolubili a rapido assorbimento e di facile digestione ottenuti dalla scomposizione dell'amido di mais), per sostenere il metabolismo e ottimizzare l'assorbimento dell'acqua (Murray, 2007; Orrù, 2018).


La composizione quali-quantitativa di IPOTONIC ADHOC Plus relativamente a sali e carboidrati risulta essere ottimale affinchè il prodotto svolga le funzioni di reidratazione e recupero energetico. Infatti, le concentrazioni dei singoli componenti nella preparazione finale (un misurino da 16,5 mg di IPOTONIC ADHOC Plus in 500 mL di acqua) ricadono negli intervalli riportati nella letteratura scientifica (ACSM, 2007; Greenwood 2015) e conferiscono al prodotto caratteristiche di osmolarità più basse di quelle del plasma e vicine a quelle del sudore, in modo da non alterare i meccanismi fisiologici della perdita di acqua durante l'esercizio fisico.


La vitamina C
presente in IPOTONIC ADHOC Plus, infine, contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo, inibendo la perossidazione dei lipidi delle membrane cellulari (Popovic, 2015).

L'integrazione di sodio durante l'attività fisica è particolarmente importante e deve ricadere nel range 0.5–0.7 g/L Na+ (ACSM, 2007), in quanto il sodio consente di trattenere più acqua nei tessuti, contribuendo alla loro idratazione, ed evita l'iponatriemia, un evento che può compromettere l'attività fisica.


L'aggiunta di una quantità adeguata di carboidrati contribuisce a rifornire l'organismo di energia
e a ritardare e diminuire la sensazione di affaticamento, senza influire sull'utilizzo della componente acquosa da parte dei tessuti. La quota di carboidrati da inserire nelle bevande per la supplementazione idro-salina va dal 4 all'8% (Coyle, 2004; Convertino, 1996) e la tipologia di carboidrati più indicata è rappresentata da una combinazione equilibrata di glucosio, fruttosio e maltodestrine (carboidrati complessi idrosolubili a rapido assorbimento e di facile digestione ottenuti dalla scomposizione dell'amido di mais), per sostenere il metabolismo e ottimizzare l'assorbimento dell'acqua (Murray, 2007; Orrù, 2018).


La composizione quali-quantitativa di IPOTONIC ADHOC Plus relativamente a sali e carboidrati risulta essere ottimale affinchè il prodotto svolga le funzioni di reidratazione e recupero energetico. Infatti, le concentrazioni dei singoli componenti nella preparazione finale (un misurino da 16,5 mg di IPOTONIC ADHOC Plus in 500 mL di acqua) ricadono negli intervalli riportati nella letteratura scientifica (ACSM, 2007; Greenwood 2015) e conferiscono al prodotto caratteristiche di osmolarità più basse di quelle del plasma e vicine a quelle del sudore, in modo da non alterare i meccanismi fisiologici della perdita di acqua durante l'esercizio fisico.


La vitamina C
presente in IPOTONIC ADHOC Plus, infine, contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo, inibendo la perossidazione dei lipidi delle membrane cellulari (Popovic, 2015).

Bibliografia

• ACSM: American College of Sports Medicine (). Exercise and Fluid Replacement. Special Communications. Med. Sci. Sports Exerc. 2007, 39, 377–390.

• Sawka MN, Montain SJ. Fluid and electrolyte supplementation for exercise heat stress. The American Journal of Clinical Nutrition. (2000) 72(2): 564S–572S.

• Convertino VA, Armstrong LE, Coyle EF, Mack GW, Sawka MN, Senay LC, Sherman WM. American College of Sports Medicine position stand: exercise and fluid replacement. Med Sci Sports Exerc (1996) 28:i-vii.

• Coyle EF. Fluid and fuel intake during exercise. J Sports Sci. (2004) 22(1):39-55.

• Carlton A, Orr RM. The effects of fluid loss on physical performance: A critical review. Journal of Sport and Health Science. (2015) 4(4):357-363.

-

• Murray B. The Role of Salt and Glucose Replacement Drinks in the Marathon. J Sports Medicine. (2007) 37(4):1179-2035.

• Greenwood M, Cooke MB, Ziegenfuss T, Kalman DS, Antonio J. Nutritional Supplements in Sports and Exercise. Humana Press 2015.

• Orrù S, Imperlini E, Nigro E, Alfieri A, Cevenini A, Polito R, Daniele A, Buono P, Mancini A. Role of Functional Beverages on Sport Performance and Recovery. Nutrients (2018) 10:1470-1491.

• Popovic LM, Mitic NR, Miric D, Bisevac B, Miric M, Popovic B. Influence of Vitamin C Supplementation on Oxidative Stress and Neutrophil Inflammatory Response in Acute and Regular Exercise. Oxidative Medicine and Cellular Longevity. (2015) 2015:1-77.

CON NOI IL BLACK FRIDAY CONTINUA FINO A FEBBRAIO Iscriviti alla newsletter dal 23/11 al 30/11 e riceverai un codice sconto del 30% valido fino al 28/2/21