REAL FUEL

REAL FUEL è un supplemento pre-workout che contiene gli ingredienti fondamentali per ottenere l'incremento di energia fisica e mentale necessario ad affrontare allenamenti e competizioni sportive intense e frequenti.

Performance dei singoli componenti:

La creatina è un composto che rappresenta una forma di riserva di energia chimica disponibile ad essere rapidamente convertita in ATP. La supplementazione di creatina come integratore nutrizionale durante l'esercizio fisico è stata approvata dalla dichiarazione della Società Internazionale di Nutrizione per lo Sport (ISSN) (Buford, 2007; Kreider, 2017). L'assunzione di 3 gr consente di garantire sia il ripristino della creatina consumata nel turnover giornaliero sia la supplementazione della quota destinata all’utilizzo durante l'esercizio fisico. Tra i vari tipi di creatina, la creatina monoidrato è quella che ha il più grande numero di studi di efficacia e sicurezza, pertanto è considerata il miglior prodotto.

Gli aminoacidi ramificati (leucina, isoleucina e valina) sono i primi aminoacidi ad essere ossidati durante l'esercizio intenso; la loro integrazione pertanto può essere importante per aumentare la sintesi proteica (Blomstrand, 2006). In un recente studio clinico è stato dimostrato che i BCAA riducono il dolore muscolare dopo l'esercizio in maniera statisticamente significativa (Jackman, 2010).

La citrullina aumenta l'assorbimento del lattato, la produzione di NO e la sintesi dell'ATP, diminuisce il DOMS (Delayed Onset Muscular Soreness) ed è antiossidante (Sureda, 2010).

La carnosina, un dipeptide formato da beta-alanina e L-istidina, ha un effetto antiossidante molto potente e interagisce direttamente con le specie reattive dell'ossigeno, agendo come scavenger di radicali perossido e superossido. Inoltre tampona l'acidosi indotta dalla contrazione muscolare (Derave, 2010).

La beta-alanina determina un aumento della concentrazione della carnosina muscolare.

L'arginina è un aminoacido non essenziale che viene trasformato in citrullina e ossido nitrico (NO) dalla NO sintetasi. L'NO aumenta la vasodilatazione e quindi favorisce l'aumento della perfusione dei tessuti con un maggiore apporto di ossigeno, glucosio e altri nutrienti al tessuto muscolare durante l'esercizio.

La taurina è considerata un potente anti-ossidante (De Carvalho, 2017). Inoltre regola l’omeostasi del calcio nei muscoli scheletrico e cardiaco, aumenta la forza muscolare e la sensibilità all’insulina, migliorando il metabolismo dei carboidrati a favore della sintesi del glicogeno. La supplementazione di taurina negli sportivi determina un aumento dei livelli di aminoacidi nel muscolo scheletrico e migliora la resistenza e il recupero (De Luca, 2015).

La caffeina è nota come stimolante psicoattivo ed è molto diffuso tra gli atleti perchè, oltre a migliorare la capacità di attenzione, induce risposte fisiologiche che attenuano la percezione del dolore e aumentano la funzione neuromuscolare in termini di velocità di contrazione. La caffeina non deve essere somministrata a dosi superiori a 8 mg/kg, in quanto tali dosi determinano il superamento del limite massimo consentito. Alla caffeina è stata affiancata la teanina in rapporto 1:1 in quanto le due sostanze agiscono in sinergia, con effetto potenziato, quando somministrate contemporaneamente (Owen, 2008).

La curcumina è principio attivo principale estratto della radice della Curcuma longa. La curcumina attenua significativamente la reazione infiammatoria (Meamarbashi, 2015) e, se assunta prima dell'esercizio fisico, induce la diminuzione significativa dei marcatori ematici del danno muscolare (CK, IL-6 e TNF-alfa), nonchè il dolore muscolare post-esercizio (DOMS) (Nicol, 2015).
In questa composizione la curcumina è inclusa nelle ciclodestrine, una formulazione che consente una maggiore biodisponibilità orale del principio attivo di almeno 2 volte.
L’assorbimento orale di curcumina è ulteriormente potenziato del 2000% dall’assunzione simultanea di piperina (Prasad 2014).

La rhodiola rosea è una pianta adattogena della famiglia delle Crassulacee che cresce ad alta quota nelle aree montane di Europa e Asia. La medicina tradizionale russa e cinese utilizzava la radice di per aumentare la resistenza alle attività fisiche e alle temperature estreme, per curare la depressione e l'anemia.
La Rhodiola rosea contiene vari gruppi distinti di composti chimici, e i principi attivi più importanti sono:
- fenilpropanoidi (rosavina, rosina, rosarina)
- derivati del feniletanolo (salidroside, tirosolo)
Esistono numerose pubblicazioni scientifiche in cui è stata valutata l'efficacia della Rhodiola come anti-stress, antiossidante, immunostimolante ed ergogenica. La Rhodiola rosea, alla dose di 3 mg/kg, assunta per via orale prima dell'allenamento mantiene la frequenza cardiaca a livelli sotto-massimali e migliora la performance e la resistenza all'esercizio fisico, facendo diminuire la sensazione di fatica e sforzo (Noreen, 2013; De Bock, 2004). Il trattamento si determina anche una riduzione significativa dei livelli ematici di lattato e dei marcatori di danno muscolare (CK), confermando l'effetto adattogeno del prodotto durante l'esercizio fisico intenso e prolungato (Parisi, 2010).

Infine, il processo di produzione di energia e la ricostruzione/riparazione del tessuto muscolare durante l'attività fisica richiedono acido folico, vitamina B6 e vitamina B12 come cofattori. Queste vitamine sono particolarmente importanti per l'esercizio fisico perchè sono coinvolte nella regolazione del metabolismo energetico e modulano la sintesi e la degradazione di carboidrati, grassi e proteine. Durante l'esercizio fisico infatti la domanda metabolica è elevata e il turnover di questi substrati aumenta. Il folato è essenziale per ripristinare i livelli di queste molecole in modo che l'organismo possa rispondere all'aumento delle necessità metaboliche. Il folato è anche un nutriente critico per la crescita e la produzione di globuli rossi.

BIBLIOGRAFIA

1. Blomstrand E, et al. Branched-Chain Amino Acids Activate Key Enzymes in Protein Synthesis after Physical Exercise, The Journal of Nutrition. 2006;136(1):269S–273S,
2. Buford TW, et al. International Society of Sports Nutrition position stand: creatine supplementation and exercise. J Int Soc Sports Nutr. 2007;4:6.
3. De Bock K, et al. Acute Rhodiola rosea intake can improve endurance exercise performance. Int. J. Sport Nutr. Exerc. Metab. 2004;14, 298–307.
4. De Carvalho FG, et al. Taurine: A Potential Ergogenic Aid for Preventing Muscle Damage and Protein Catabolism and Decreasing Oxidative Stress Produced by Endurance Exercise. Front. Physiol. 2010;78:710.
5. De Luca A, et al. Taurine: the appeal of a safe amino acid for skeletal muscle disorders. J. Transl. Med. 2015;13:243.
6. Derave W, et al. Muscle Carnosine Metabolism and beta-Alanine Supplementation in Relation to Exercise and Training. Sports Med. 2010;40(3):247-263
7. Jackman S, et al. Branched-Chain Amino Acid Ingestion Can Ameliorate Soreness from Eccentric Exercise. Medicine & Science in Sports & Exercise. 2010; 42(5):962-970
8. Kreider RB, et al. International Society of Sports Nutrition position stand: safety and efficacy of creatine supplementation in exercise, sport, and medicine. J Int Soc Sports Nutr. 2017;14:18.
9. Meamarbashi A. Herbs and natural supplements in the prevention and treatment of Delayed-Onset Muscle Soreness. Avicenna J Phytomed. 2017;7 (1):16-26.
10. Nicol LM, et al. Curcumin supplementation likely attenuates delayed onset muscle soreness (DOMS). Eur J Appl Physiol. 2015;115:1769–1777.
11. Noreen EE, et al. The effects of an acute dose of Rhodiola rosea on endurance exercise performance. J. Strength Cond. Res. 2013;27, 839–847.
12. Owen GN. et al. The combined effects of L-theanine and caffeine on cognitive performance and mood. Nutritional Neuroscience. 2008;11(4):193-198.
13. Parisi A, et al. Effects of chronic rhodiola rosea supplementation on sport performance and antioxidant capacity in trained male: preliminary results. The Journal of Sports Medicine and Physical Fitness. 2010;50(1):57-63
14. Prasad S, et al. Recent developments in delivery, bioavailability, absorption and metabolism of curcumin: the golden pigment from golden spice. Cancer Res Treat. 2014;46(1):2–18.
15. Sureda A, et al. L-Citrulline-malate influence over branched chain amino acid utilization during exercise. European Journal of Applied Physiology. 2010; 110(2):341

Iscriviti alla Newsletter