Allenamento

Dalla ginnastica artistica al CrossFit: intervista a Marta Cocconcelli

3 Mins read

Da sempre a testa in giù, prima nella ginnastica artistica, ora nel CrossFit. Atleta, coach e Box Owner di CrossFit Ducale, oggi conosciamo meglio Marta Cocconcelli.

Ciao Marta, è un piacere averti qui. Parlaci di te! Chi sei e quando è nata la tua passione per il CrossFit?

Buongiorno a voi e a tutti i lettori, grazie per “ospitarmi” sul vostro GensanMag. Sono Marta, vengo dalla provincia di Parma e ho 26 anni. La passione per il CrossFit è nata circa 6 anni fa, quando provai la mia prima classe. È stato amore a prima vista! Non so di preciso per quale motivo: forse perché ci ho ritrovato tante similitudini con la ginnastica artistica, che ho praticato per anni, e forse per la voglia che mi si è accesa fin da subito di conoscere quel mondo ancora inesplorato di bilanciere, sudore e nomi strani. La costante sfida con sé stessi e la possibilità infinita di migliorarsi mi ha tenuta legata a questo mondo dal giorno uno. Piano piano, le mie tre classi settimanali sono diventate quattro, cinque, poi le prime gare e poi la prima programmazione “Butterfly Effect” di Coach Lorenzo.

Sappiamo che oltre ad essere un’atleta hai aperto un BOX di Crossfit. Raccontaci di più.

Sì! Il mio “bambino”: CrossFit Ducale a Parma. Abbiamo aperto lo scorso luglio, io e i miei tre soci e compagni di avventura: Riccardo, che è anche il mio fidanzato, Filippo e Lorenzo. Prima di aprire il Box ho insegnato nelle scuole elementari e dell’infanzia, oltre che in una squadra di ginnastica artistica; poi ho iniziato a fare le mie prime classi di CrossFit. Più passava il tempo più capivo che quell’ora dedicata ad allenare le persone era la più bella della giornata, dove riuscivo ad essere presente, felice e Marta al 100%. Avere aperto il Box per me è la realizzazione e l’Unione di queste due passioni: sport e insegnamento. Sono veramente felice e grata di aver avuto la possibilità di mettere in piedi CrossFit Ducale.

Qual è il tuo obiettivo quotidiano?

Come atleta sono soddisfatta a fine giornata se ho portato a termine la mia programmazione con qualità. GENSAN qui mi aiuta tanto! Come coach sono felice se ho contribuito ad aggiungere anche solo un mattoncino nel percorso dei ragazzi. Quando arrivo a casa cotta la sera ma so di aver dato il 100%, sto bene.

In quali gare ti vedremo quest’anno e cosa ti aspetti?

La grande sfida del 2024 erano i Quarterfinals, a inizio aprile. Quest’anno ho avuto l’opportunità di far parte del Team CrossFit Bad Beast per gli Open, insieme a Rachele Brambilla, Gianmaria Bolognesi e il “capitano” Gian Lorenzo Lucchesi. Abbiamo iniziato a lavorare insieme da gennaio tra Lucca, Parma e Milano. Gli Open sono andati bene e ci hanno dato una bella carica per affrontare lo step successivo e cercare di conquistarci un posto per i Semifinals. Se prima lo vedevo come un traguardo quasi irraggiungibile, l’affiatamento del team e il percorso di questi mesi mi ha dato tanta sicurezza. Un infortunio di Gianmaria (fortunatamente non grave) durante l’ultimo workout ci ha impedito di concludere i Quarter al 100% e di arrivare dove volevamo. Questa scottatura sarà la fiamma che mi spingerà ad allenarmi sempre al meglio per i prossimi obiettivi. A inizio luglio sarò a Napoli, alla “UBL-The Italian Championship” a Team e poi a settembre parteciperò alla Parma 4 Games, imperdibile, nella mia città!

Come ti stai preparando? Segui qualche programmazione?

Come vi dicevo, oltre al lavoro individuale che faccio al box tutti i giorni ci stiamo preparando anche insieme come team, sfruttando i weekend per allenarci insieme e conoscerci il più possibile. Da ottobre seguo la programmazione Ronin Athletics e sono molto contenta di questa scelta.

Come curi la tua alimentazione durante la preparazione? E durante i weekend di gara?

Da due anni mi affido al Dott. Edoardo Tacconi per quanto riguarda l’alimentazione per cui seguo le sue indicazioni sempre, che sia periodo di gara oppure no. Solitamente faccio tre pasti al giorno e, se la pancia chiama, uno spuntino tra le classi. Fanno parte delle mie giornate di allenamento NOBEET prima, CYCLODEX COMPLETE ed EAA PLUS durante. In gara, il timing e la digeribilità dei pasti è fondamentale, per questo ho sempre con me PRO 90 PLUS e CARBOGEL.

Da ultimo, parliamo di integrazione. Perché hai scelto Gensan?

Ho scelto Gensan perché alcuni prodotti mi sono stati consigliati fin da subito dal Dott. Tacconi: mi sono fidata. Effettivamente ho trovato integratori di grande qualità e perfetti per le mie esigenze. GENSAN è presente quotidianamente nel mio shaker da oltre 2 anni con zero problemi, dunque perché cambiare?!

Quali sono i tuoi integratori Gensan preferiti?

Sicuramente da quando ho introdotto CYCLODEX COMPLETE ed EAA PLUS nei miei allenamenti ho notato una grande differenza: anche nelle sessioni più lunghe, energia e concentrazione rimangono ottime, per cui non posso farne a meno. La mia golosità invece vota le barrette proteiche BlockBar CiokkoCocco.

Ti ringraziamo molto per l’intervista Marta e ti auguriamo con tutto il cuore di raggiungere tutti i tuoi obiettivi. Ragazzi, ricordatevi di seguirla su Instagram https://www.instagram.com/martacocconcelli/.

Foto gentilmente concessa da xaine91

Related posts
Allenamento

Dal nuoto al triathlon: intervista a Sara Durazzi

2 Mins read
Classe 1996, è una triatleta da circa tre anni e ha all’attivo alcune vittorie nelle gare di endurance più importanti del panorama…
Allenamento

Dal nuoto al Crossfit: intervista a Pietro Anderloni

4 Mins read
Veronese, classe 1996. Pietro cresce con la voglia di gareggiare e competere e questo lo porta ad allenarsi duramente e a dedicare…
Allenamento

Dalla pallanuoto all'Hybrid: intervista a Riccardo Malagnino

6 Mins read
Classe ’99, ama lo sport e non si perde nessuna delle gare più importanti del panorama italiano: HYROX Italia, Triathlon Italia, STEELMAN…
Iscriviti alla nostra Newsletter